Se mai ti fossi posto la domanda: la Glutammina a che serve? Beh, sappi che se dovessi scegliere un singolo amminoacido come parte della mia integrazione quotidiana, la L-Glutammina sarebbe sicuramente la mia scelta. 

Poiché la glutammina costituisce circa il 60 percento degli amminoacidi nel muscolo scheletrico;

non sorprende che la regolazione della glutammina intramuscolare abbia effetti significativi sul metabolismo del muscolo scheletrico. Inoltre, la glutammina aiuta a conservare il glicogeno muscolare, la principale fonte di carburante per un intenso esercizio fisico.

Per rendere la glutammina ancora più attraente, i benefici principali della L-Glutammina sono risultati essere:

  • prevenzione dell’abbassamento muscolare e supporto nel ridurre grasso (dall’aumento di massa muscolare e dall’aumento della produzione dell’ormone della crescita umano)

  • supporto degli enterociti (cellule del rivestimento intestinale) attraverso i quali vengono assorbiti tutti i nutrienti

  • miglioramento o aumento del sistema immunitario

  • chiarezza di pensiero e migliori contrazioni muscolari in quanto è l’amminoacido presente nella massima concentrazione nel liquido spinale e cerebrale.

 Continua a leggere per spiegazioni più dettagliate e basate sulla biochimica.

Ma allora la Glutammina a che serve?

La L-Glutammina è l’amminoacido “libero” più abbondante nel corpo, ma è considerato un “amminoacido non essenziale” poiché può essere sintetizzato nel corpo dal glutammato, dall’enzima “glutammina sintetasi” o dall’ossidazione dalla prolina nel fegato. 

Tuttavia, gli scienziati hanno classificato la glutammina come un amminoacido “condizionatamente essenziale”, perché in determinate condizioni (come uno stress grave), la glutammina può essere necessaria in quantità molto più elevate. 

Inoltre, è stata trovata in concentrazioni più elevate rispetto ad altri aminoacidi nei tessuti vitali tra cui il cervello, le cellule della mucosa intestinale, le cellule immunitarie e nella muscolatura scheletrica e liscia.

Tecnicamente, la glutammina agisce come una navetta dell’azoto prelevando e facendo cadere quest’ultimo attorno al corpo. L’azoto è una componente essenziale del DNA (il materiale genetico della vita) e vitale per la costruzione muscolare. 

La glutammina si converte anche in alfa-chetoglutarato, un nutriente essenziale per la produzione di energia nel ciclo di Krebs. 

Quello che è di maggiore interesse è la crescente evidenza che si è accumulata mostrando il ruolo essenziale della glutammina nel mantenimento dei muscoli scheletrici, nella funzione gastrointestinale, nella salute immunitaria, nella funzione cerebrale e nel recupero dallo stress fisico. Poiché le carenze di L-glutammina sono legate allo stress fisico, e l’integrazione ha dimostrato di essere estremamente utile. 

Questo amminoacido è facilmente assorbito dal tratto intestinale e ha un sapore leggermente dolce, rendendo l’integrazione facile e piacevole.

Prima di continuare, desidero postarti un video molto interessante di Edoardo Baldini

Glutammina e muscolo scheletrico

Nel muscolo, la concentrazione di glutammina libera sembra influenzare l’eventuale rottura del muscolo (basso contenuto di glutammina) o la costruzione (alto contenuto di glutammina). Gli atleti che soffrono di affaticamento continuo hanno dimostrato di avere diminuito le concentrazioni di glutammina nel sangue che persistono per lunghi periodi di tempo. 

Queste ridotte concentrazioni possono ostacolare la salute immunitaria e portare a tempi di recupero più lenti a seguito di esercizio fisico e stress. 

Soggetti che integrano con la glutammina orale mostrano elevate concentrazioni plasmatiche sia di glutammina che di ormone della crescita, suggerendo il potenziale beneficio della glutammina in termini di composizione corporea.

Ulteriori benefici della L-Glutammina

La glutammina è anche un importante contributo al corretto funzionamento degli intestini. Servendo come fonte di energia per queste cellule altamente attive, molti studi hanno dimostrato il ruolo fondamentale della glutammina come combustibile predominante per l’epitelio intestinale e la sua azione vitale nel mantenere la struttura e la funzione intestinale nelle situazioni di stress. 

Le persone con diagnosi di sindrome dell’intestino irritabile (IBS, morbo di Crohn, ecc.)

Hanno anche riportato effetti benefici integrando con L-Glutammina. Le carenze di glutammina provocano anche disturbi funzionali del sistema immunitario e / o del sistema gastrointestinale.

I pazienti che si stanno riprendendo dall’attività fisica intensa hanno un aumento della richiesta di glutammina che è probabilmente il risultato di un maggiore uso da parte del sistema immunitario e della ridotta integrità del tessuto traumatizzato. 

A seguito di stressante domanda fisica, gli amminoacidi diventano vitali per il processo di guarigione. 

Un recente studio presso il  Geisinger Medical Center ha osservato che l’aumento della disgregazione muscolare a seguito di un’estrema attività fisica era in parte dovuto al deficit di glutammina. 

Dalle loro osservazioni i ricercatori hanno concluso che la supplementazione di glutammina preverrà la disgregazione muscolare e migliorerà il processo di guarigione. 

Infine, ci sono prove che dimostrano che la glutammina è utile per la dipendenza da alcol. In uno studio iniziale.

Super Report Gratuito

5 azioni per un fisico da campione

 5 Azioni per un Fisico da Campione

 

Scarica GRATUITAMENTE questo Super Report ormai condiviso da oltre 3000 persone 🙂

Supporto per la salute immunitaria

È ben chiaro che la salute immunitaria dipende da macrofagi e linfociti (un tipo di globuli bianchi). I macrofagi svolgono diversi ruoli importanti nella risposta immunitaria e mostrano attività anti-batterica e anti-tumorale secernendo potenti composti come il perossido di idrogeno, il superossido e l’enzima lisozima, mentre i linfociti sostengono lo stato immunitario attraverso l’attivazione delle cellule B e T, con conseguente aumento dell’uso di glutammina .

A tal fine, i livelli di glutammina sono molto alti nei globuli bianchi; sembra essere essenziale per la normale funzione di difesa; 

e sono vitali per l’RNA dei linfociti e la sintesi del DNA. Nelle colture cellulari sperimentali, i linfociti erano meno efficienti quando la glutammina era ridotta. Quando la glutammina è stata aggiunta al terreno di coltura, la riproduzione dei linfociti è significativamente rimbalzata a un ritmo normale. 

Un ulteriore studio ha mostrato che le concentrazioni di glutammina abbassate riducevano un’adeguata salute immunitaria sottolineando l’importanza dell’integrazione per le persone il cui stato immunitario è stressato da una pesante attività fisica.

Supporto per la salute neurologica

Poiché la glutammina è uno degli amminoacidi più abbondanti nel fluido cerebrospinale, entra prontamente nel cervello dove può servire come precursore del neurotrasmettitore acido gamma-aminobutirrico (GABA). GABA e serotonina sono neurotrasmettitori vitali con varie funzioni tra cui un maggiore senso di benessere e calma. 

In uno studio condotto presso il St. Joseph’s Hospital di Phoenix, i ricercatori hanno dimostrato che l’integrazione di glutammina aiutava a mantenere la concentrazione di amminoacidi nel tessuto cerebrale, aumentava l’assorbimento del triptofano e migliorava la sintesi della serotonina.

Sicurezza ed effetti collaterali

Sempre più ricerche continuano a mostrare risultati significativi con l’integrazione di L-Glutammina senza effetti collaterali negativi anche fino a 60g al giorno per l’atleta di allenamento ultra-intenso.

Dosaggio consigliato

La L-Glutammina è raccomandata per atleti con allenamento intenso, soggetti a tossine immunitarie o sistemi immunitari deboli, e pazienti sottoposti a chirurgia post-operatoria e sindrome dell’intestino irritabile (IBS). 

Il dosaggio normale varia da 2 g al giorno a 60 g al giorno. La dose ottimale è di 5-10 al giorno in dosi divise. 

Questo è un supplemento perfetto per l’influenza e la stagione fredda e per tutto l’anno. Per aumentare il rilascio di GH, assumere 10 g di L-glutammina al risveglio a stomaco vuoto, prima di andare a dormire. Si raccomanda inoltre di essere preso prima e dopo l’allenamento.

Con tutti i vantaggi offerti dalla glutammina e disponibili a un prezzo più che ragionevole, ha senso solo fare di questo uno dei tuoi integratori principali. Ora puoi costruire il tuo sistema immunitario e migliorare le tue prestazioni fisiche, tutto in un super integratore.

 

svelati i segreti del bodybuilding

Svelati i Segreti del Bodybuilding

Questo libro Svelati i Segreti del Bodybuilding copre tutto quello che c’è da sapere sul body building ed facilmente comprensibile sia per la persona esperta, per quella media e per il neofita Potrai scoprire una vasta gamma di consigli, suggerimenti e strategie comprese le linee guida su come puoi costruirti correttamente il tuo corpo oggi! 🙂

×

Ciao..👋

Come posso esserti utile?

Per Informazioni su Prodotti e Servizi puoi contattarmi attraverso whatsapp cliccando sul mio nome e cognome posto qui sotto!!

 

×