In questo articolo desidero portare alla tua attenzione un problema che affligge gran parte dei bodybuilder e che, se non viene trattato con la dovuta attenzione, potrebbe procurarti con il tempo non pochi disagi; sto parlando dell’ infiammazione della cuffia dei rotatori e gli esercizi da evitare. 

Il dolore alla spalla è uno dei motivi più comuni per cui le persone cercano cure da uno specialista, come un medico ortopedico , un medico di medicina dello sport, un fisioterapista o un chiropratico .

Molte persone non si rendono conto di quanto spesso usano le spalle per numerose attività.

Che si tratti di spazzolare i capelli, indossare una maglietta, lanciare una palla o persino scrivere una lettera, la spalla gioca un ruolo cruciale. Pertanto, quando qualcuno sviluppa dolore alla spalla a causa di una tendinite o una lesione della cuffia dei rotatori , può essere estremamente debilitante.

Potrebbe volerci un po ‘di tempo per riprendersi dalla tendinite della spalla.

Quindi, ci sono alcuni esercizi standard per la tendinite alla spalla  da evitare la prossima volta che vai in palestra.

Se stai cercando esercizi da evitare per bodybuilding o esercizi per la cuffia dei rotatori a causa di un infortunio acuto in palestra, questo articolo fa per te.

Che cos’è una lesione alla cuffia dei rotatori e quali esercizi evitare?

lesione alla cuffia dei rotatori

La spalla è una struttura altamente mobile composta da diverse articolazioni e muscoli. Una delle articolazioni principali si forma dove la clavicola (clavicola) e il bordo superiore della scapola (acromion) si uniscono. Un’altra articolazione principale, quella gleno-omerale, si forma dove l’estremità della parte superiore del braccio (omero) si unisce al bordo esterno della scapola.

L’articolazione gleno-omerale è un’articolazione sferica che consente una vasta gamma di movimenti, in parte grazie alla cartilagine liscia che la riveste. 

Mentre ci sono molti muscoli che si attaccano al braccio (inclusi i deltoidi, i pettorali, ed i bicipiti ), i quattro muscoli della cuffia dei rotatori (sopraspinato, sottoscapolare, teres minor e infraspinato) sono i principali responsabili per una facile mobilità dell’articolazione gleno-omerale. 

A causa dei loro attaccamenti, i muscoli della cuffia dei rotatori sono coinvolti in modo complesso in quasi ogni movimento della spalla e del braccio. 

Per lo stesso motivo, sono anche vulnerabili a lesioni da squilibri muscoloscheletrici, uso eccessivo, abitudini di vita e / o incidenti. 

Prima di proseguire desidero postare questo video molto interessante del canale L’altra Riabilitazione intitolato: Cuffia dei rotatori infiammata: esercizi per ridurre il dolore

Se tu o qualcuno che conosci ha avuto un infortunio correlato alla spalla, probabilmente avrai letto alcuni esercizi come questo che possono aiutarti a riprenderti.

Tuttavia, sai quali esercizi della spalla evitare ?

In generale, le persone devono riposare le spalle in modo che i muscoli abbiano il tempo di riprendersi. Alcuni degli esercizi da cui le persone dovrebbero stare lontane includono:

 

  • Lanciare una palla in modo sopraelevato, in particolare palle pesanti
  • Evita di nuotare, in particolare, i colpi che comportano un movimento superficiale
  • Sollevamento pesi che sollecitano la spalla e la cuffia dei rotatori

Super Report Gratuito

5 azioni per un fisico da campione

 5 Azioni per un Fisico da Campione

 

Scarica GRATUITAMENTE questo Super Report ormai condiviso da oltre 3000 persone 🙂

 

Nel tempo, l’infiammazione della spalla si calmerà gradualmente e le persone si riprenderanno completamente.

 

1. Sollevare pesi sopra la testa

sollevare pesi sopra la testa

 

Quelli con lesioni alla spalla dovrebbero inizialmente evitare gli esercizi che coinvolgono i movimenti pressanti o sopraelevati. Dimentica attività come il lancio di una palla o l’allenamento con i pesi specifici in palestra come presse aeree e tiri giù. Questi movimenti possono causare più stress e persino ulteriori lesioni e dolori alla zona lesa.

 2. Pulldown dietro al collo

pulldown

Che si tratti di un bilanciere o di una barra collegata a un cavo, il pulldown dietro al collo è un esercizio di tendinite della spalla da evitare. Perché? Questo movimento mette a dura prova la cuffia dei rotatori, mettendo a rischio ulteriori problemi alla spalla e dolore cronico.

Il problema con il pulldown dietro al collo risiede nella “rotazione esterna”.

Il pulldown dietro al collo richiede di ruotare le spalle esternamente il più possibile, il che è una posizione molto delicata per le spalle. Fare questo movimento può rendere instabili le articolazioni e allungare eccessivamente i tessuti, causando lesioni.

3. Upright Row o tirate al mento

Upright Row o Tirate al mento

 

Mentre le classiche tirate al mento con bilanciere sono uno degli esercizi più comuni che vedrai in palestra, una rapida occhiata alla meccanica di questo esercizio ti farà capire perché  è un brutto esercizio per la cuffia dei rotatori e altre lesioni alla spalla.

Il problema con l’esercizio risiede nella posizione in cui devono trovarsi le braccia.

Questa posizione si chiama “rotazione interna”. Quando alzi le braccia, un piccolo tendine della spalla viene pizzicato dalle ossa della spalla. Ciò può causare un’eccessiva usura nel tempo. Potresti non sentirlo immediatamente, ma il tendine diventerà gradualmente logoro e danneggiato. Il rischio non vale la ricompensa. 

4. Presse dietro al collo

presse dietro al collo

Un esercizio dietro la nuca, come ad esempio Military Press , può essere un biglietto rapido per l’infortunio. Per eseguire il movimento della pressa dietro il collo, è necessario ruotare al massimo esternamente le spalle. Questo mette le tue spalle in una posizione vulnerabile per la cintura delle spalle (le ossa che collegano lo scheletro alle tue braccia) e può mettere a dura prova i polsini del rotatore.

 

Inoltre, la ricerca mostra che la maggior parte dei maschi non possiede la mobilità adeguata necessaria per esibirsi correttamente dietro la testa della spalla. Ancora un altro motivo per cui questo è un esercizio da evitare per non provocare una tendinite alla spalla

 

5. Bench Dips (per il tricipite brachiale)

bench dips per il tricipite brachiale

I muscoli principali colpiti dai piegamenti sono i muscoli tricipiti. Sfortunatamente, questo movimento rientra nell’elenco “no” , poiché richiedono troppa rotazione interna della spalla e possono sollecitare negativamente la cuffia dei rotatori.

Per eseguirei piegamenti, la spalla deve avvicinarsi all’estremità dell’estensione che causerà la traslazione in avanti della testa dell’omero.

 

Il tempo di recupero dopo la tendinite della spalla: aiuto alla terapia fisica

 

Ci sono diversi esercizi che le persone possono fare per aiutare il loro processo di recupero a seguito di una diagnosi di tendinite alla spalla. Alcuni di questi includono:

  • Massaggio con attrito per le fibre incrociate, che viene utilizzato per rompere il tessuto cicatriziale che potrebbe essere presente nella spalla e contribuire all’infiammazione
  • Le Shoulder squeezes (contrazione delle spalle in dietro) che aiuteranno a rafforzare i muscoli dentro e intorno alla spalla stessa
  • Table-top presses che rafforzano anche i muscoli e impediscono il ritorno della lesione.

Il processo di recupero per un infortunio come una tendinite della spalla potrebbe richiedere alcune settimane o anche alcuni mesi a seconda della gravità della lesione. Durante questo periodo, è importante che le persone visitino regolarmente il proprio medico.

svelati i segreti del bodybuilding

Svelati i Segreti del Bodybuilding

Questo libro Svelati i Segreti del Bodybuilding copre tutto quello che c’è da sapere sul body building ed facilmente comprensibile sia per la persona esperta, per quella media e per il neofita Potrai scoprire una vasta gamma di consigli, suggerimenti e strategie comprese le linee guida su come puoi costruirti correttamente il tuo corpo oggi! ?

×