In questo articolo vedremo qual’è la differenza tra esercizi composti ed esercizi di isolamento,  e come ogni tipo viene utilizzato per alcuni muscoli in diversi tipi di allenamento. Inoltre vedremo quale dei due ti porterà i migliori risultati. Ci sono un gran numero di esercizi e ci sono diversi modi per eseguire questi movimenti negli esercizi ad esempio, i pesi liberi, le macchine, i gadgets, la resistenza del proprio corpo al peso, e chi più ne ha più ne metta.

Alcuni dicono che gli esercizi di isolamento devono essere utilizzati più di quelli composti e viceversa. Ebbene, entrambi sono corretti per un punto, e questo dipende da ciò che si sta cercando di realizzare o che tipo di formazione si sta eseguendo. Gli esercizi bodybuilding di isolamento e composti sono fondamentali, ed entrambi dovrebbero essere utilizzati nell’allenamento per fornire la migliore stimolazione muscolare generale e attivare la crescita.

Prima di proseguire spiegandovi, a mio avviso, qual’è la differenza tra esercizi composti ed esercizi complementari, desidero postarvi questo video di Umberto Miletto dove ti spiega gli Esercizi Fondamentali ed Esercizi Complementari

Qual è la differenza tra esercizi composti ed esercizi di isolamento?

Gli esercizi di isolamento si concentrano su un singolo muscolo e di solito comportano il movimento di una singola articolazione, come le estensioni delle gambe, il bicipite curl ecc.
Gli esercizi composti richiedono l’impegno di due o più muscoli e si spostano più di una articolazione ad eseguire un esercizio, come lo squat, dove si muovono le ginocchia e le articolazioni dell’anca e le distensioni su panca ecc

Come si eseguono?

Gli esercizi di isolamento, da un punto di vista muscolare sono eseguiti, come suggerisce il nome, isolando un muscolo per rafforzare o migliorare lo sviluppo. Un buon esempio lo possiamo vedere quando alleniamo i bicipiti e notiamo che uno di essi necessita di più forza rispetto all’altro, o semplicemente di più volume. Si potrebbe quindi isolare quel muscolo eseguendo un manubrio preacher curl, che è un esercizio di isolamento, per il muscolo bicipite.

Gli esercizi composti, da un punto di vista muscolare, vengono utilizzati principalmente per il rafforzamento complessivo e la massa muscolare. Un’unico esercizio utilizza più di un gruppo muscolare per sollevare il peso e di solito sono i muscoli più grandi che eseguono il vero lavoro. Un grande vantaggio degli esercizi composti è che quando si ha più di un muscolo in aiuto è possibile sollevare un peso maggiore costruendo così una maggiore massa complessiva rapidamente.

Inoltre, questi tipi di esercizi si eseguono anche in un modo naturale, come per esempio sollevare, spingere, tirare oggetti. Pensateci, quando si sposta una finestra leggermente pesante da un luogo all’altro si utilizzano i muscoli delle gambe, schiena e braccia…..pensate: tutto a portata di mano.

Quindi, come potete vedere sia gli esercizi composti che gli esercizi di isolamento sono benefici per la vostra routine di allenamento generale . È possibile costruire la vostra forza e la massa muscolare eseguendo entrambi le modalità.

Incorporando i due tipi di esercizi nel vostro allenamento con la miscela giusta per le vostre esigenze individuali, a mio avviso è la strada esatta da percorrere. E quando vengono eseguiti nella disposizione corretta possono fare una grande differenza.

Super Report Gratuito

un fisico da gara in soli 90 giorni

Un Fisico da Gara in soli 90 giorni

Scarica GRATUITAMENTE questo Super Report ormai condiviso da oltre 3000 persone 🙂

Commenta anche tu

commenti